Inopportuna la citofonata di Salvini

ROMA,  22 GENNAIO 2020 

Sen. Domenico Scilipoti Isgrò (FI): “Inopportuna la citofonata di Salvini”

“Alcuni video mostrano il leader della Lega Matteo Salvini citofonare, durante la sua campagna elettorale, ad una famiglia tunisina . Nella citata telefonata, Salvini chiede di poter salire in casa sua domandandosi se fosse  quella la casa di chi è  considerato  secondo voci spacciatore di droga.  E’ un fatto grave e irrituale di fare politica specialmente perchè egli ha svolto da poco il ruolo di Ministro dell’ Interno. La cosa più grave di quel video è che Salvini bussi dicendo: me lo hanno detto ed è inaccettabile, un modo da tribunale del popolo, da soffiata. Se Salvini, ha notizie di spaccio da parte di  qualcuno, vada ad un commissariato di pubblica sicurezza e denunci. La sensazione è che sia in preda a delirio di onnipotenza o fuori controllo. Lo ripetiamo: è un atto inaccettabile ed inopportuno che un senatore della Repubblica, ex ministro dell’ Interno,  per giunta scortato da forze dell’ Ordine non può e non deve commettere. In tutto questo,  si aggiunga la protesta diplomatica dell’ ambasciatore della Tunisia che vi ha visto, con ragione, una  velatura di razzismo”. lo dice in una nota il Senatore di Forza Italia e Presidente di Unione Cristiana Domenico Scilipoti Isgrò

Add a Comment

You must be logged in to post a comment